Il Parco

 

A La Rondinaia si accede attraverso una sequenza di archi e panorami a strapiombo tipica dell’impianto urbano della città-fortezza che è stata Ravello in età medievale. Appena entrati nel lussureggiante giardino, l’edificio neppure s’intravede, il territorio impervio ha suggerito la necessità dei numerosi terrazzamenti che lo caratterizzano e nel quale prevalgono cipressi e abeti, oltra ad ulivi, viti e limoni.Il parco è tutto un concerto di sospiri amorosi, un elogio alla bellezza dove si concretizza il rapporto uomo-natura e dove il primo, l’uomo, riceve molto di più di quanto possa restituire alla natura stessa.

 
La Rondinaia

il giardino delle EMOZIONI

L’obiettivo è stato quello di massimizzare la fruibilità, soprattutto emozionale, di quegli spazi dei giardini e della Villa che per la prima volta sono stati aperti al pubblico. L’idea è stata quella di racchiudere all’interno di un itinerario culturale permanente, diviso in vari luoghi che ne caratterizzano la storia, il vastissimo repertorio di storie, di narrazioni e di miti che riguardano La Rondinaia. I giardini di un'epoca sono tanto rivelatori dello spirito che li anima, quanto possono esserlo la scultura, la pittura o le opere degli scrittori.

E
La Rondinaia

il PRELUDIO alla BELLEZZA

Il vialetto alberato è solo un suggestivo preludio: bisogna varcare la soglia di un mondo fatato, diventare protagonisti di un racconto fantastico e lasciare che la propria immaginazione si fonda con la bellezza del luogo per dare immediatamente vita ad un’atmosfera onirica. Solo così, dopo aver percorso circa duecento metri, si può scorgere in lontananza la Villa. Posizionata tra l'incantevole fascino della città di Ravello e la splendida Villa Cimbrone, La Rondinaia era una tappa irrinunciabile del Grand Tour.

B
La Rondinaia

una META IRRESISTIBILE

Per tantissimi anni, questa proprietà è stata una meta irresistibile per stelle del cinema, artisti, luminari della società e dignitari di ogni risma che potevano così approfittare della bellezza architettonica della Villa, dell'incantevole splendore della Costiera Amalfitana e della generosa ospitalità dei proprietari. La Rondinaia è oggi una dimora dal valore inestimabile, una rara opportunità di possedere un pezzo di storia in una cornice di incomparabile bellezza e privacy.

M
«Strana questa cosa dei viaggi, una volta che cominci, è difficile fermarsi» GORE VIDAL
  • Inglese
  • Italiano

en

it